mercoledì 1 ottobre 2014

Il mio metodo di lavoro #17: Diabolik and the city.-Pin Up.





Mettere mano su di una icona(molto classica) come Diabolik fa tremare i polsi, a chiunque lo faccia , troppe regole e canoni( non sempre condivisibili dal sottoscritto) da rispettare.
 Mi è stata chiesta questa pin up per un incontro col pubblico, a ringraziamento per il raduno del DIABOLIK CLUB.
Ho pensato che chiedendola a Pino Rinaldi, un autore  con uno stile ultra  definito da oltre trenta anni,e non essendo poi pubblicato nei suoi albi canonici...avrei potuto liberarmi di tutte le soprastrutture che secondo me , mi avrebbero imbrigliato. Realizzai il personaggi secondo il mio punto di vista.
 Di solito compro qualche albo di DK. per il viso e la struttura fisica, questa volta no, lo disegnai senza farmi influenzare da nessuno, anche perché il mio stile ora è poco influenzabile.
Nei miei progetti ci sarebbe una cross-over tra il Re del Delitto e l'Agenzia-X, non credo si realizzerà mai, comunque volevo vedere un Diabolik  un po' più fantastico ed immerso in uno sfondo più da Agenzia...di  una metropoli futuribile, dove i miei UOMINI OMBRA agiscono..
Schizzai velocemente il personaggio  a matita e aggiustai le proporzioni col pennarello, per non perdere l'immediatezza. Ottimo, mi soddisfaceva... lo riportai  col tavolo luminoso a matita su un cartoncino, correggendolo ulteriormente. Lo inchiostrai: Pennello di martora W&N. serie 7 n°0.
 Su di un altro cartoncino disegnai la città( pennarelli neri  indelebili calibrati).
 Città inventata con la New York che disegno io da trent'anni a questa parte, ma con particolari rubati qua e la da Osaka ed Hong Kong, non ricordo se ho guardato anche gli Emirati Arabi, o fosse nelle mie intenzioni.
La tecnica di realizzazione è la stessa che inventai vent'anni fa con le copertine di Dagon e Daniel, l'esasperazione del bianco & nero di una città di notte.
 La disegnai da parte, nel caso uno sfondo del genere o parte di essa potesse  tornarmi utile per il futuro in altre storie.
 Due erano le strade, unire Diabolik alla City col computer, oppure ripassandola al tavolo luminoso , inchiostrandola nuovamente.         ...?...
Sapevo che appena terminata la pin up  e messa in mostra, mi avrebbero chiesto di venderla, perciò optai per la seconda soluzione(...Che palle!...)

.                                                                ..to be continued...

8 commenti:

  1. Ciao Pino!!
    Ho scoperto solo d recente il tuo blog.che dirti?per me 6 uno dei disegnatori + importanti al mondo!!mi farebbe molto piacere mandarti delle mie illustrazioni per avere un tuo giudizio (6 uno dei miei maestri!!) e' possibile? E,se si, come faccio? Ringraziandoti t saluto rinnovandoti i miei complimenti... 6 mitico!! p.s.sarai a romics in questi giorni?P.p.s .bellissimo il tuo Diabolik!!

    RispondiElimina
  2. Non sarò presente ne a Romics e ne a Lucca, ho troppi impegni lavorativi Grazie per complimenti. Ho un profilo Facebook, puoi mandarmi in privato i tuoi lavori, oppure all'indirizzo email che trovi sotto la testata del mio blog. willardwinnie@libero.it.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!!te li spediro'quanto prima.Ciao

      Elimina
  3. Ehm... il Re del Delitto è il grandissimo Kriminal, però.
    Diabolik è il Re del Terreore. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Pino, ma non hai ancora corretto il refuso nel tuo articolo. Ciao. :)

      Elimina
    2. Perché correggerlo se lo hai fatto tu?... Altrimenti chi lo leggerebbe per la prima volta, dopo, non capirebbe la tua segnalazione.

      Elimina
    3. Ah OK! Grazie e ciao.

      Elimina