martedì 3 maggio 2016

venerdì 29 aprile 2016

Il Re è Nudo... anche in una Repubblica...


"Il Re è nudo!... Ma cosa dici?..Noi siamo in una Repubblica…una Repubblica di...?..."
A volte proprio non capisco…
Su internet postano una discussione inerente a un personaggio, autore, testata di fumetti… e puntuale arriva"il figlio della mamma dei cretini”, che svia il discorso su altro… tipo… :
“Avete notato quanto è bravo tizio ? Parliamone… puntuale come le tasse arriva il “figlio della Madre dei Cretini(da ora in poi il figlio della M.dei C.)” e pontifica… a me piace Caio… ma chi te l’ha chiesto?!…se non sei fan di quel autore... cosa intervieni a fare?… Vai nel profilo di Caio e diglielo…Promettigli di pulirgli le scarpe con la lingua per i prossimi trenta anni.... ma non ammorbare qui (senza Quo e Qua).
Discussione sul Personaggio X super-eroe… il “figlio della M.dei C. “ Afferma che è meglio il ranger di una casa editrice italiana… ma ti pagano?... Chi ti paga?... Forse tuo fratello?...La Madre dei cretini non fa purtroppo figli unici...
Arrivano al punto di menzionare personaggi(testate ecc) persi nella memoria dei tempi che col discorso iniziale non c’entrano nulla. Pecos Bill, Jeff Hawk e the Walking dead. Ma cosa c'entrano?... Sparano stronzate!... AAH!...SOB!SOB!
Ed i paragoni da perfetti imbecilli? ...
Crepax ricorda John Buscema… ma quando mai?... AARRGHH!
Lui ricorda Magnus, ed il lui era All Williamson… ODDIODIODIO!
Raymond riprendeva da Alex Toth, Alex Toth da Mignola e Mignola da Magnus(quando non sanno chi menzionare riesumano Magnus)
…una completa incapacità di riconoscere il segno di un autore senza leggere prima la firma e un'infinita ignoranza storica del fumetto… BLHEAPBLURP (dovrebbe essere un vomito esagerato)! Tra un po’ Michelangelo avrà copiato Burne Hogarth, ammesso che questi sappiano chi siano…
Logico che se io vedo un film non devo essere un luminare del settore per farmelo piacere, ma nemmeno mi sognerei di spiegarlo agli addetti al mestiere… o ai veri critici e studiosi…
Il Re è nudo, nonostante lo nostra sia una Repubblica!
                        ... to be continued... Speriamo di no!

L'Agenzia-X come cartone animato?-The X-Agency as a cartoon?


Cosa ne diresti di vedere l'Agenzia-X anche come cartone animato?
 What would you say to see the 'X Agency as a cartoon?



Model-sheet di Tonia Carnasale                        
                                ...to be continued?...

venerdì 22 aprile 2016

1980- Skorpio#46- Morire di noia.



                              Testo di Pierfrancesco Prosperi
                               Disegni di Pino e Rino Rinaldi

Terza storia consecutiva di fantascienza.
Mi divertii non poco a disegnarla: usavo la fantascienza per disegnare super eroi… muscoli, vestiti attillati e caratterizzazione dei personaggi azzardata.
 Il riccioluto che poi muore, STEN, dovrei essere io con qualche chilo e muscolo in meno( anche se allora praticando karate i muscoli li avevo.); mentre CALBY e SIEG due mie amici dell’epoca.
 Logicamente alla direzione artistica (semi inesistente. Fernando Mercurio si fece coadiuvare da un grafico dei fotoromanzi che non capiva un tubo di disegni. Mi rimproverava di fare cosce grandi quanto le teste… evidentemente non aveva mai guardato una partita di pallone o una rivista di culturismo.) non erano molto gradite le mie pagine in stile Marvel (mitigate nella dinamicità), ma finché non mi avessero ORDINATO  di smettere, io procedevo fregandomene.
Se fosse dipeso da mio fratello, invece, avremmo realizzato una fantascienza molto  più in stile europeo/argentino. Forse aveva ragione e avremmo fatto all’epoca molto più carriera.
Io sognavo un personaggio fisso e mi ero stancato dei liberi. Ci prendevamo molte libertà grafiche, la città, i personaggi che volano davanti agli schermi e le scene di spazio profondo…

Ci fecero capire che nel loro  panorama, noi eravamo troppo diversi, delle mosche bianche mal sopportate… e mio fratello al ritorno a casa mi rimproverava sempre :”AVEVO RAGIONE IO, ALTRO CHE I TUOI SUPEREROI!”… cominciammo a capire di avere idee artistiche diverse, ed i litigi tra di noi cominciavano ad essere sempre più frequenti… crescevamo professionalmente in modo diverso… ed era tutta colpa mia.
Il disegno ancora acerbo e la recitazione asservita al disegno accettabile che riuscivo a fare... ero molto insicuro.
                                                   ...to be continued...

martedì 19 aprile 2016

La stato della divulgazione culturale del fumetto in Italia... e... non solo.

Premesso che a me non interessa  entrare nei libri di storia del fumetto italiano. Ho tentato di   svolgere il mio lavoro al meglio, e sono stato premiato dal pubblico che mi ha permesso di vivere per 40 anni di questo strambo e precario mestiere.
Leggo su di un sito di gente che vorrebbe  realizzare un libro con profili di autori  incisivi per la storia del fumetto nostrano. Leggo  la lista, qualcuno(pochissimissimi) a mio modesto parere  andrebbe bene, ma gli altri tutti mestieranti, nemmeno degni di una nota  a margine dell’ipotetico libro… e vistose dimenticanze, da ignoranti… questo diverrà o è  la cultura e la sua divulgazione oggi… lasciata squallidamente  in mano ad esperti improvvisati ed ignoranti della materia?

Mi domando: se in un campo che conosco bene leggo tanti strafalcioni ed ingenue omissioni scritte da chi si erge” esperto” in materia… in uno che non conosco?


...to be continued(troppa cultura?)...

venerdì 15 aprile 2016

"To be or not to be...Cosa ne pensate di Willard... vale la pena riprovarci?"




Scusate la latitanza, ma negli ultimi tempi la mia vita privata non mi ha permesso di aggiornare il  blog, il quale sta scivolando nel dimenticatoio, come è giusto che sia se trascurato.

Un editore mi ha chiesto i diritti per stampare tutta la saga di WILLARD the WITCH in 5 volumi per libreria in formato A4. Un formato che permetterebbe di far apprezzare il mio disegno, diciamo...abbastanza dettagliato.

Lusingato , ma dubbioso... L'edizione da edicola in formato "bonelliano" di qualche anno fa fu un  disastro a causa del formato e della distribuzione... pochi trovarono il numero 1 in edicola , quasi nessuno il numero 2. Manovre poche chiare dell'editore o di chi per lui portarono alla chiusura prematura della serie.

Ancora oggi mi chiedono se si potrà mai leggere l'opera completa in un formato adeguato e reperibile per l'acquisto.
Con questo nuovo editore le possibilità ci sarebbero: circuito librario , fumetterie e manifestazioni fumettistiche, niente edicola... ma...


...temo (nonostante la mia buona fede) di deludere il pubblico...
Esiste ancora un pubblico per il personaggio?  Sono anni che non ha pubblicità (realmente non ne ha mai avuto.), ed oggi senza non sei nessuno. C'è gente che ancora se lo ricorda con nostalgia, e vorrebbe questa riproposta... o Willard è passato per sempre nel paradiso dei personaggi dei fumetti?...


Mi piacerebbe conoscere il Vostro parere, prima di buttarmi a capofitto in una impresa del genere... Sia chiaro, che se dovessi accettare la proposta e qualcosa dovesse andare male, la figuraccia  non sarà divisa con chi interverrà, ammesso che qualcuno intervenga(terrò conto anche del numero di persone che leggeranno il post)...ma  solo mia,"TO BE OR NOT TO BE... che ne pensate di Willard... vale la pena riprovarci?"


PS.
Avrei potuto  agire come  molti miei colleghi mi consigliano: "Fregarmene della trasparenza ."
                                                          ...to be continued...

giovedì 31 dicembre 2015