domenica 25 dicembre 2016

Con la pioggia e col sereno anche oggi un Natale in meno.


Quando ero bambino il tempo sembrava cristallizzato, non trascorrere mai. Un anno era una eternità. Nonostante che a me i regali li portava la Befana quando se ne ricordava, io attendevo impaziente il Natale.
La famiglia, quell'aria di bontà che aleggia, il rituale del giocare per vincere £5/10 o 50... il pranzo. Crescendo ti accorgi che la famiglia ti incastra sempre con la scusa che hai la casa più grande,le sorelle, zie ecc parlottano solo male di una terza persona, non si gioca più per vincere le miserie perché c'è la consolle... ed il pranzo... haimè è sempre sulle spalle tue, ma verrai ricompensato con un regalo riciclato.
Per continuare a  festeggiarlo si afferma che il Natale sia una festa per bambini... ma non è vero, non l'organizziamo solo per i bambini di adesso, sopattutto per i bambini che siamo stati.
BUON NATALE2016 e FELICE ANNO NUOVO 2017.
Dal Vostro adorabile folletto di quartiere
                                              Pino Rinaldi
                                                                  ...to be continued...

2 commenti:

  1. Anche se in ritardo, buon Natale e buon anno, Pino !

    RispondiElimina
  2. AUGURI DI BUON NATALE E FEICE ANNO NUOVO E GRAZIE

    GERARDO CEGLIA DA ANGRI

    RispondiElimina