venerdì 7 novembre 2014

Per la serie FREGATURE:Farsi pagare prima!






 Era il 2009, e come direbbero gli attori, il mio telefono non squillava... succede a tutti gli artisti.  Le mie entrate non erano rosee, per mantenere la mia qualità professionale occorre del tempo, e la casa editrice con cui collaboravo all'epoca non mi permetteva di arrivare alla 3^ settimana del mese , forse nemmeno alla seconda...Con ripercussioni gravi nel mio ambito familiare.
Venne pubblicato sui Giganti dell'Avventura "WILLARD the WITCH". Ricevetti poco dopo la telefonata di un collaboratore della Sergio Bonelli Editore, che avendo visto I Giganti dell'Avventura dedicato al mio personaggio, aveva pensato a me come creatore e curatore grafico per una sua serie da presentare alla Star Comics.
 Accettai, non mi sembrava vero...  Ci mettemmo d'accordo che avrei creato graficamente tutto l'universo della serie, copertine e le 5 pagine iniziali di ogni episodio da 94/96 pag.
Pensai:"Lassù qualcuno mi ama!". Ricevetti idea di plot e descrizione dei personaggi su mozziconi di PDF... Feci lo stretto indispensabile per proporre la serie e il curatore di allora di tutte le proposte italiane in Star Comics mi telefonò": "Piacere Sig.Rinaldi (complimenti vari su di me  ed il mio lavoro), ma è vero che dietro questo progetto ci sarà lei?"... io confuso risposi di sì! "Allora..." mi rispose "Non ci saranno problemi... lo chiameremo:"OPERAZIONE RINALDI"!" "Grazie, troppo buono!" Terminai ...
Proseguii sul lavoro... tutti i model sheet più urgenti(10) Cover del numero zero ed uno, pagina di presentazione(tutte idee mie) e i bozzetti per le prime 5 pagine del numero uno.
 Ogni tanto telefonavo al creatore letterario per specifiche, lui non ricordava mai... mi ritelefonava alcune ore dopo dandomi spiegazioni... Mi chiese di lasciare una costola verticale sul  lato sinistro della cover dove mettere il logo... io risposi come i Watchmen, lui non lo sapeva... Pensai... come è possibile? Scoprii che il creatore letterario non era uno solo, aveva un socio... chiesi di poter parlare anche con l'altro, lui rispose di non perdere tempo, l'altro non contava nulla, Insistetti alla fine mi diede l'indirizzo e-mail... intanto mi arrivò il contratto della Star Comics, lo firmai e glielo spedii. Lui mi telefonò dicendomi che ci aveva ripensato e che avrebbe accettato di firmare il contratto se io avessi rinunciato ai miei diritti d'autore sulla paternità grafica della serie... Io risposi che non era possibile, e tutto sfumò... Avevo lavorato gratis, perdendo dei soldi e del tempo, imparando una grande morale:
 MAI FARE LAVORI SE NON PAGATI PRIMA. Vuoi i miei model sheets?... Paghi.
 Avrei dovuto chiedere al tizio il pagamento del lavoro svolto,che per un capriccio fu mandato a monte. So' che il tizio ha l'avvocato facile, non lo temo ho conservato tutta la nostra corrispondenza... Mandai  all'epoca un resoconto dettagliato  a FUMO DI CHINA  all'attenzione di FRANCO SPIRITELLI... però spero che il mio nome e la mia storia possano garantire per me.
                                     ...Spero mai più to be continued...

32 commenti:

  1. Ciao Pino. Le immagini a corredo di questo post sono le uniche (tra i tuoi interventi) a non vedersi nemmeno in anteprima. Caso sfortunato o errore voluto? ;-) A si biri ("arrivederci" in sardo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anteprima?... E' la prima volta dopo 5 anni che le rendo pubbliche. Tranne un paio di immagini che ho usato per un mio portfolio, il resto è assolutamente inedito... tenuto in un mio cassetto A si biri!

      Elimina
    2. Hai equivocato...per "anteprima" non intendo quello che i francesi definiscono col termine "avant-première" (anteprima di una rappresentazione inedita) ma la visualizzazione ridotta di un'immagine poi visualizzabile più in grande cliccandovi.
      In sintesi: non visualizzo le immagini dell'articolo. E sono le uniche che non visualizzo dato che quelle degli altri articoli si vedono.

      Elimina
    3. I'm sorry, le ho caricate da FB... forse Zuckerberg, non vuole che si divulghino... A parte gli scherzi, non ne capisco il motivo...

      Elimina
    4. Ok. Cercherò di recuperarle dal tuo profilo fb. Dannato Zuckerberg! Stammi bene mr.WtW

      Elimina
    5. Ciao Fede, bentornato, mi sei mancato!
      W.t.W.

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Grazie per averle ricaricate...ora ho finalmente capito a chi e a cosa ti riferissi!
    Su Kepher non girano solo quelle voci...magari in privato ne parliamo (ho parlato nel corso dell'appena trascorsa Lucca con i tipi di Allagalla, che hanno in programmazione da parecchio il compendium della serie).
    Qua mi limito a rimarcare la straordinaria (ordinaria per chi ti segue) qualità del disegno, del layout delle tavole...per tacere dei model sheets. Nulla a che vedere col risultato visto stampato nelle edicole.
    Ragionando su quanto hai prodotto, rispetto a quello che realmente è stato stampato e/o s'è visto in Italia direi che un paragone (un pizzico azzardato) con la carriera di Orson Welles lo si potrebbe fare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie un tantinello azzardato!

      Elimina
    2. Parlo a nome della casa editrice di Allagalla. Noi pubblichiamo pochi libri all'anno, cercando di curarli nei minimi dettagli, in modo che ci sia una soddisfazione reciproca in noi che vendiamo e in chi ci acquista.
      Sinceramente noi siamo contenti di poter pubblicare Kepher. Lo faremo in un volumone con più di 800 pagine, una grande foliazione che si traduce in un grande lavoro prima di tutto da parte degli autori e, secondariamente, da parte nostra. Non capiamo cosa avremmo mai detto di negativo a Lucca su Kepher. Fede Fiado ce lo potresti dire?

      Elimina
    3. Gentile Allagalla, la ringrazio ( O preferite il "TU"?) dell'intervento. Io non mi occupo di pettegolezzi, ma racconto quello che mi avviene. Non so cosa Federico abbia sentito a Lucca, io non ci sono stato e sinceramente delle "voci"non mi interessano. Giudico sempre in prima persona.
      Credo si riferisse agli( forse solo uno ) autori, e non a Voi. Io personalmente non ce l'ho ne con la Star Comics, e nemmeno con Voi che apprezzo e stimo il Vs. lavoro.
      Vi auguro il mio sincero in bocca al lupo per l'iniziativa di KEPHER e anche per le vicine feste..

      Elimina
    4. Rinaldi, ho letto con grave disappunto le cose da te scritte trovando nella lettura del tuo articolo una grave mistificazione della realtà.
      Per ciò che riguarda i personaggi, come allora ti dissi, a me non piacevano graficamente .Esempio :“Montu” con i capelli “ cotonati “ e con calzamaglia e pugnale, con i gigli fiorentini (Immagino che tu avessi in mente dei loti )ma graficamente l’effetto è un altro.
      “Thai” sembra un kryptoniano… non un sacerdote egiziano.
      “Khara”,in realtà “Aset”, sembra che faccia il mestiere più antico del mondo.
      “kepher” non è male ,solo lo trovo troppo effeminato ( mio giudizio ) .
      Ecc…
      Da autore della serie ,a ragione o a torto, credo che sia un mio diritto avere voce in capitolo.
      Se posso aver dimenticato delle cose e poi educatamente ti richiamai non credo che sia un grave peccato .
      Per ciò che riguarda “Watchmen”, se dissi, ( sinceramente non ricordo … per rimanere in tema ) ,che non lo conoscessi ,( mi pare strano ), mi sarà venuta una botta di demenza senile perché ho la prima edizione originale di “Watchmen” firmata da Alan Moore; anche se tra i suoi lavori quello che personalmente amo di più è “From Hell” .
      Per ciò che riguarda “Stefano” non mi permetterei mai di dire “Non contava nulla”. Io e Stefano lavoriamo assieme da più di vent’anni e siamo come fratelli. Se glissavo nel darti “la mail” era perché tu sai essere pressante e anche un po’ (lasciatelo dire) “claustrofobico”. Lo volevo preservare: nulla di più.

      Io non potevo accettare che essendo miei e di Stefano i personaggi della serie potessero diventare tuoi. Se un autore ti dice espressamente come disegnare un personaggio, come fa ad essere solo del disegnatore?
      Ti dissi telefonicamente che avrei potuto concederti una parte dei diritti non certamente per l’intero. Così Castelli non avrebbe i diritti di “Martin Mystère”, Sclavi di “Dylan Dog” ecc…

      Tu non accetasti questa mia proposta e le strade si divisero… Stop.
      Gulli mi disse telefonicamente che tu proponesti alla casa editrice dei tuoi lavori che non vennero presi , e di questo non saprei che colpa possa avere io.
      Per ciò che rigurada il pagamento andava chiesto alla casa editrice per cui tu stavi lavorando: la Star Comics. Non certo all’autore della serie.Ti sei sentito ingannato ? Bene, ( anzi male ), ti saresti dovuto attivare in altra sede.

      Per ciò che riguarda l’essere io un “tizio che ha l’avvocato facile” io mi sono attivato legalmente contro “Gipi” per un fatto di estrema gravità con offese e minacce per cui Gipi si vide redarguire da un Giudice e dovette rimediare secondo diritto con scuse Sue Pubbliche . Credo che se si lede un diritto di una persona sia un sacrosanto diritto , per l’appunto, far valere le proprie ragione… né più né meno.

      Ti replico solo ora perché non mi ero accorto e nessuno mi disse nulla di questo “piacevole” articolo che riguardava “Kepher”. Certo che fare una “piazzata” pubblica dopo 5 anni…!
      Comunque sia, ti auguro ogni bene per i tuoi lavori.

      Roberto Cardinale

      P.S.

      Caro ( si fa per dire ) Fede Fiado ho letto un tuo commento che reputo grave e gratuito :” Grazie per averle ricaricate...ora ho finalmente capito a chi e a cosa ti riferissi!
      Su Kepher non girano solo quelle voci...magari in privato ne parliamo (ho parlato nel corso dell'appena trascorsa Lucca con i tipi di Allagalla, che hanno in programmazione da parecchio il compendium della serie).”
      Gradirei, Fede, che tu pubblicamente spiegassi :”Su kepher non girano solo quelle voci “ e spiegassi a cosa stessi alludendo.

      Grazie


      Elimina
    5. Mistifichi: i personaggi graficamente sarebbero stati miei, ricorda che sul contratto della Star Comics i diritti d'autore erano divisi in tre?... o se lo è scordato?... Il resto sono solo chiacchiere inutili per chi non conosce il mestiere.Comunque la pregherei di non intervenire oltre nel mio blog, se i suoi interventi dovranno essere polemica sterile. Grazie.

      Elimina
    6. Io starei molto lontano da questo blog ( che comunque è pubblico) ma essendo tirato in causa in questo modo credo di avere tutto il diritto di replicare. rob

      Elimina
    7. Le ricordo che ho ancora tutte le email intercorse tra di noi, Sono in una botte di ferro. Ora la pregherei di aprirsi un proprio blog e scrivere le sue mistificazioni li. Grazie per l'ultima volta.

      Elimina
    8. Rinaldi se non avessi letto delle sciocchezze non sarei certamente qui a perdere tempo.

      roberto c.

      Elimina
    9. Glielo scrivo in latino, dato che l'italiano fa finta di non capirlo "Verba volant, scripta manent"... e non farei tanto lo spiritoso. La pregherei per l'ennesima volta, di lasciare il giudizio a chi legge. Io ho detto la mia, lei la sua, chi leggerà giudicherà...

      Elimina
    10. Grazie per la tua risposta, diamoci pure del tu.
      Lasciamo perdere i pettegolezzi e lasciamo che sia la carta a parlare.
      Nel caso di Kepher ti assicuro, vi assicuro, che sarà un grandissimo libro.
      Buone feste a tutti!

      Elimina
    11. Mi hai cancellato il post per ben tre volte e parli di correttezza ?

      Elimina
    12. Cancella i post Rinaldi ... e parli di correttezza?
      rc

      Elimina
    13. Cancella i post Rinaldi e parla di correttezza... rc

      Elimina
    14. Riporto io quello che Roberto ha cercato di scrivere:
      " Peccato che sia stonata. Ciao Pino R.C. "

      Elimina
    15. Per Allagalla, su quello che scrivi, o scrivete non ne ho dubbi, ed il mio augurio è di cuore, non siamo in periodi di augurare del male nel campo del fumetto... ho chiesto al tuo autore di smetterla di fare polemica... la battutina "Peccato sia stonata..." non è una limitazione alla libertà, si sta scadendo nel ridicolo. Ora basta, io ho detto la mia, lui la sua, chi legge giudicherà... continuare non farà bene ne a me, a Voi e a lui... Grazie, confido nella Vs. sensibilità.Pino.

      Elimina
    16. Grazie per i complimenti!Io non ho più tempo da perdere, devo lavorare per vivere... quando tornerò sul blog e troverò altri commenti del sig. Cardinale li cancellerò. Si sta scadendo nel ridicolo. Finiamola qui, chi leggerà giudicherà: è un consiglio non solo per me, ma anche per tutti Voi... Grazie e Buone Feste!

      Elimina
    17. E' stato bello... Ciao Pino. Buone Feste

      Elimina
  4. Ciao Pino...ho comprato gli albi di questa serie Star Comics...e sono in attesa del seguito per i tipi di Allagalla...hanno perso molto rinunciando alle tue matite...pazzi!!!
    Tiziano Roma

    RispondiElimina
  5. Un saluto a tutti
    in primis al padrone di casa che mi ha gentilmente, come suo solito, invitato a dare un'occhiata alla discussione in corso (o conclusa...mi direte voi).
    Non amo alimentare l'ego di chicchessia quindi mi limiterò a questo intervento chiarificatore e mi taccerò. Preciso che il mio unico intento è chiarirmi con i tipi di Allagalla, piccolissima casa editrice che stra-rispetto (dal modo di porsi con il pubblico, alla comunicazione passando per l'alta qualità delle pubblicazioni).
    Nel rileggere quanto scrissi mi sono reso conto che, dal loro punto di vista, il poco che avevo scritto poteva prestarsi a qualche fraintendimento. Chiarirò quindi quel punto e SOLO quel punto.
    Chiesi ai rappresentati della Allagalla presenti nello stand (nota: a differenza della maggior parte degli stand lucchesi erano presenti loro e non semplici standisti incapaci di fornire la benché minima informazione certa) come mai non fosse pronto per la vendita il volumozzo (l'absolute, l'omnibus o come preferite chiamarlo) di Kepher. Mi venne risposto che c'erano delle cose che gli autori preferivano ancora limare e che quindi la pubblicazione era stata rimandata a data da definirsi. Grosso modo la stessa info data dall'editore sul web in più di un'occasione (in periodi ben lontani l'uno dall'altro) e che prosegue anche ora. L'Allagalla, attraverso le due figure li presenti a rappresentarla, non aggiunse altro. Scrivo "grosso modo" poiché in realtà precedentemente l'editore aveva già annunciato un periodo d'uscita preciso, poi annullato.Nè ulteriori info nè commenti di altra natura su Kepher. Tra l'altro chiaccherammo brevemente e sopratutto di altre pubblicazioni dell'editore.
    Ho testé riferito FATTI, lascio ad altri i commenti.

    @Pino: ormai sei da qualche anno sul web. Se vuoi cercarle le informazioni le trovi quindi vabbè l'Aurea/Eura, vabbè la Star Comics, vabbè la Free Books ma se perseveri nell'auto-sabotare il tuo lavoro svendendolo (e svilendolo) nel modo visto sinora devi iniziare seriamente a prendertela con te stesso (e solo con te stesso). Spero tu non ti offenda per quanto appena scritto...son convinto che, da persona schietta quale sei, dovresti apprezzare la franchezza con la quale ti ho sempre scritto privatamente e, in questa occasione, pubblicamente.
    Un caro saluto con la speranza di vedere qualche tuo lavoro pubblicato in Italia sopratutto in un'edizione degna, che possa finalmente premiare la cura profusa in ogni singola vignetta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Federico,mi sembrava giusto fartelo sapere... per quanto riguarda me, io continuerò a seguire i consigli di mia nonna: essere sempre sincero, e lavorare con onestà... poi ognuno si assumerà le proprie responsabilità... la gente non è stupida...

      Elimina
    2. Scusa Federico, ma io su internet ci sono dal 2011, questa storia è avvenuta nel 2009... e poi su internet la maggior parte delle notizie sono solo pettegolezzi manovrati ad arte.Se non te ne fossi accorto l'ingenuo non sarei io. So che sei una persona intelligente e apprezzerai anche tu la mia franchezza.

      Elimina