lunedì 6 maggio 2013

Ecco perché Baba-Yaga ce l'ha con me: MINISERIE di WILLARD THE WITCH.


Ecco finalmente ci siamo...se non lo aveste già capito, è in arrivo la prima miniserie di WILLARD the WITCH... Tenete d'occhio le edicole!
Venerdì, sabato e domenica 10/11 e 12 Maggio mi troverete al "FLORENCE FANTASTIC FESTIVAL" di Firenze. Willard mi ha assicurato che sarà anche lui... ma SMILEVILLE  è lontana da FIRENZE, e spero non porti ritardo...
                                     ... to be continued...

15 commenti:

  1. Se riesco ci faccio un salto! Ci sarà uno stand Cagliostro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No! Uno stand PINO RINALDI! Avrò uno spazio adeguato per incontrare il mio pubblico!

      Elimina
    2. F A N T A S T I C O!!!!!!!

      Elimina
  2. Ottima notizia! Qualche indiscrezione in più su formato, costo, ecc.?
    E le storie pubblicate dall'Aurea tra il primo volumone dei Giganti con Willard e questa nuova serie verranno ristampate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Luca,
      purtroppo in Italia il prodotto per edicola deve essere rigorosamente in formato bonelli. Costerà € 2,90 per 96 pagine. Io curerò anche la direzione artistica e sarà una miniserie di 5 numeri. La casa editrice è inglese ed è una multinazionale. Vorrebbe sperimentare la “carta fumetto”, ed il mio Willard sarebbe un test, nel caso dovesse funzionare e le vendite lo permettessero, avrebbero intenzione di aprire una divisione “FUMETTO”, diretta da me… e si potrebbero mettere in cantiere nuovi lavori, non solo miei… ma sarebbe troppo bello per essere vero. Siamo in un periodo di “vacche magre” per il fumetto, che già è un miracolo se la mini si concludesse ed arrivasse al punto di pareggio. Ho l’appoggio di molti miei colleghi, che mi hanno omaggiato di tributi sul personaggio, anzi colgo l’occasione per chiedere d’essere disponibile a ricevere altri tributi su Willard, da qualunque artista volesse concedermi l’onore. I colori delle copertine sono affidate ad ALESSIO NOCERINO.

      Elimina
    2. Ahia, sospettavo un formato del genere ma speravo in qualcosa di più arioso per non perdere i dettagli. Ma non è detto, se la stampa è buona funzionerà lo stesso.

      Elimina
    3. Mario Uccella6 maggio 2013 23:35

      A dire il vero, vacche magre per vacche magre, tra ieri e oggi ho gettato un occhio all'edicola: ci sono un mucchio di albi, molti nuovi e di vario genere, dal supereroistico all'horror, passando per le proposte fuori tempo massimo di qualche editore che dimostra di non aver capito nulla del mercato e cerca comunque di rifarsi di qualche euro.
      Tanta roba, come non vedevo da tempo.
      Chi sopravvivrà? Ai posteri...
      Io dico che Willard può farcela.

      Elimina
    4. Magari Willard ce la facesse...
      Anch'io vado in edicola, e non vedo tutta questa varietà , ma lo stesso prodotto riciclato e clonato più volte, credo che anche questo contribuisca alle "VACCHE MAGRE"!
      Willard sarà una goccia d'acqua rossa in mezzo a un mare blu... si disperderà e nessuno se ne sarà nemmeno accorto!

      Elimina
    5. Ho acquistato il n. 1 di Willard. Bel lavoro. Ottimi disegni, anche se molte pagine sono soffocate dall'eccesso di "nuvolette" [nuvoloni, a volte, viste le dimensioni]. Un po' povera ed a volte forzata la storia, ma nell'insieme un buon fumetto. Quello che non funziona affatto, invece, è l'uso di quell'illeggibile carattere pseudo-gotico che, volendo apparire motivato dalla storia, in realtà equivale, a mio avviso, ad una mancanza di rispetto per il lettore che non deve ricorrere (e spesso non basta) ad una lente di ingrandimento per la lettura.Per il resto OK e buon lavoro. Giuliano Giuliani [gli 8.500 fumetti del mio archivio spero garantiscano per me].

      Elimina
    6. Grazie Giuliano... sul carattere gotico, potrei anche darti ragione, la mia non era mancanza di rispetto, ma tentare di dare qualcosa di nuovo in un mercato stagnante, ma si può provvedere... non hai mai visto i film di Frank Capra?... Te li consiglio, anche se vecchissimi, sono una boccata d'aria pura, molto più moderni di film e fumetti di adesso, ed anche se ad una prima lettura possono apparire "leggeri", ti assicuro non lo sono.
      Spero che seguirai anche gli altri quattro numeri, e ti possano piacere come o più del primo, che come saprai, serve sempre a prendere le misure... Ciao ed ancora grazie!

      Elimina
  3. Cerchero' d farmelo spedire,tra tutti Willard mi attira di piu'.Bella notizia!!

    RispondiElimina
  4. Non mancherò di passare a farti un saluto allo stand (e a chiederti qualche dritta per il contest di AX) e spero a anche di prendere il primo numero di Willard ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lorenzo, benvenuto nel mio blog.
      Ben lieto di conoscerti di persona, e se vorrai oltre alle dritte, avrai anche un disegno!

      Elimina
    2. Onorato! A questo Weekend! :)

      Elimina
  5. WOW! ottima notizia!!!!!! complimenti Pino!

    RispondiElimina