domenica 15 luglio 2012

IO, LEONARDO e CEBULSKI.

Domanda:
Perché devo subire io i danni creati da CHESTER B.CEBULSKI in suolo italico?
Da qualche anno l'Italia viene messa a ferro e fuoco dal TALENT SCOUT della Marvel Comics Entertainment, che non perde occasioni per vagliare gli ART-WORKS di disegnatori più o meno esperti e commissionare pagine di prova...Beati Noi dirà qualcuno...ma manco per niente dico io, perché poi...molti degli esclusi , si rivolgeranno a me per avere un parere.
"Pino conosco e apprezzo il tuo lavoro da tempo...mi daresti un tuo parere sulle mie prove per la Marvel?"
"Ma loro cosa ti hanno risposto?"
"Niente!"
"AH!..."
Signori della MARVEL COMICS ENTERTAINMENT, quando andate in giro per l'EUROPA a commissionare pagine di prova, abbiate la buona creanza almeno di rispondere e spiegare cosa non va nelle prove dell'aspirante...tutti ne saremmo più felici...compreso il sottoscritto.
A questo punto la categoria dei mie contattisti si divide in due branchie: il "DISEGNATORE COMUNE" e  i "LEONARDO".
I "DISEGNATORI COMUNI" vogliono sapere in cosa hanno sbagliato...prendono appunti e mi chiedono timidamente se possono farmi vedere in anticipo le loro prossime prove...io me la tiro un po', e poi cedo...alcuni si fermano prima...altri si rendono conto che non è la loro strada...una piccolissima minoranza stringe i denti e continua...fino a quando dopo una ennesima scrematura alcuni di questi ce la fa...
Con i "LEONARDO" i problemi iniziano subito...
"Quali esperienze editoriali hai avuto!"
"Nessuna! Ma tanto la pubblicazione non serve a nulla!"
"Come sarebbe a dire non serve a nulla? E' la migliore scuola per un "FUMETTARO"!"
"Andiamo, ma tanto sappiamo come vengono presi certi disegnatori..."
"No, non lo so!Come?"
"Tramite raccomandazione..."
"Senti se vuoi che io ti consigli, dobbiamo ricominciare tutto da capo...tu sei un dilettante e si vede...la Marvel come la DC.Comics e la Bonelli, non sono punti di partenza, ma di arrivo,,,prima devi farti le ossa con piccole realtà editoriali locali, e poi tentare il grande salto!"
A questo punto gli insulti si sprecano...loro sono insegnanti di pittura...illustrazioni,anche di fumetti (senza aver mai pubblicato) hanno vinto premi regionali e medaglie da sindaci...fatto mostre collettive di quadri in Italia e nell'estero e che io applico un comune male italiota ...annichilire il loro stile per contaminarlo col mio...Eppoi Cebulski li ha riempiti di complimenti...
A questo punto io ringrazio e mi scuso per la perdita di tempo che ho  arrecato a loro...
Se si offendono tanto e non hanno nulla da imparare, perché mi chiedono consiglio?..Credo che chiedendo il mio parere, io abbia l'obbligo morale di essere franco...altrimenti me ne resterei comodamente sulla sdraio a scrivere i miei conti sulla cover di PEPPER RUSSEL...
STILE?...Per avere uno stile devi avere padronanza non solo dei mezzi...ma anche del media...Aver macinato tonnellate e tonnellate di pagine...ed essere UMILE...
Morale della favola:
Se il sig. CHESTER B. CEBULSKI per conto della MARVEL Comics Entertaiment va in giro per l'Europa a reclutare aspiranti disegnatori...non dando spiegazioni dei loro rifiuti...non dovrei essere rimborsato se poi dovrò colmare le loro lacune?...


36 commenti:

  1. Ma poi Cebulsky ne capisce davvero cosi tanto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una domanda o una asserzione?...Ma che fine avevi fatto?...Quel lavoro?...

      Elimina
    2. E' una domanda.Se viene spedito in giro per il mondo a cercare talenti significa che ne capisce..o almeno credo.E se nel frattempo si è lasciato sfuggire qualche vero talento?

      Elimina
    3. A tutti capita di farsi sfuggire dei veri talenti...Lui segnala, ma poi saranno gli editor a dare credito o meno alle sue segnalazioni...

      Elimina
    4. A me non sembra...quelli veramente bravi già ci lavoravano per conto proprio con la Marvel Sara Pichelli a parte...il discorso secondo me è che la Marvel voglia da noi quello che voleva dai disegnatori Filippini negli anni 70 edai Brasiliani negli anni 90...solo forza lavoro da usare come tappabuchi o disegnatori che lavorino in velocità su più testate!!!

      Elimina
  2. Pino in Italia il talento è un aspetto secondario.
    Tu forse non sei mai stato a Mantova e non hai mai assistito al teatrino che si crea con un capannello di "colleghi" che fanno la fila e si farebbero impalare dall'americano per entrare in lista e mostrare il proprio lavoro.
    E' uno spettacolo indecente. Io rinuncio a far parte di quel sistema e poi ormai in Marvel se non disegni pupazzetti non ti prendono. Basta vedere la loro recente produzione.
    In Italia è pure peggio. Fai prove su prove per anni, ti dicono che sei bravino ma non c'è posto, che devono tutelare i loro disegnatori. Poi lanciano le collane "one shot" con STORIE autoconclusive e ci mettono cani e porci, ma per davvero. Allora ti rendi conto che lo spazio ci sarebbe ma che se guardi l'accoppiata disegnatore-sceneggiatore ti rendi conto che se non ti sei fatto l'amico non puoi accedere.
    A quel punto meglio lavorare per altri mercati, li il talento lo premiano. Guardo soprattutto al mercato francese. Ci sono ancora editor che ti ascoltano e ti danno dei suggerimenti. Da evitare la Soleil però.
    Luciano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luciano,mi sembra una visione abbastanza drastica e scoraggiante.Poi perchè dici di evitare la Solei?

      Elimina
  3. Incontrai 3 anni fa Cebulski, e devo dire che fu gradevole parlare con lui. Mi disse chiaro cosa non andava ( tropi dettagli) e cosa invece gli piaceva delle mie tavole (storytelling, inquadrature, anatomie....). Avrei dovuto fare le prove, ma in quel periodo stavo facendo una storia erotica per la Francia...e se uno metteva il mio nome in rete usciva cose che penso abbiano pregiudicato la possibilità di lavorare per loro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe squallido se fosse così...ma con gli americani tutto è possibile...

      Elimina
    2. A me non rispose mai...e a quanto pare non sono stato l'unico, neanche quando chiesi "news"...

      Elimina
    3. Forse molti non sanno che C.B. Cebulski è il braccio esterno, ma il SUBMISSION EDITOR della MARVEL è BON ALEMAGNO...una persona molto garbata e che risponde a tutti..

      Elimina
    4. verissimo posso confermare ;)

      Elimina
    5. mi sono scordato che poi ci fu l'apparizione di mio personaggio sugli X-men..forse ai miei disegni, un'occhiata qualcuno della Marvel, l'aveva data veramente :)

      Elimina
    6. Ecco! Questo credo possa averti nociuto! Essere loro in debito con te!

      Elimina
    7. Bon non aveva mollato la Marvel l'anno scorso? nel mio caso a riguardo le prove, magari alla fine non ero stato giudicato degno, e ciò ci sta...

      Elimina
    8. E' da un po che non lo sento...ci siamo conosciuti quando era l'EDITOR IN CHIEF di VAMPIRELLA!

      Elimina
  4. @Ducab
    Soleil nella persona del suo editor (non faccio nomi ma non ci vuole tanto a capire chi sia) è quello che mi ha fatto perdere più tempo. A Mantova mi disse che il mio lavoro era fantastico, mi assegnò delle prove ufficiali, le realizzai, non mi rispose più. Dopo mia insistenza alla fine mi disse che il mio stile non era adatto alla serie. NO COMMENT.
    Luciano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Agli inizi della mia carriera ad una Lucca conobbi il direttore artistico dell'epoca del GIORNALINO...mi disse che trovava interessante quello che disegnavo...ma che per fare le cose serie mi sarei dovuto recare in sede a Milano...me lo fece promettere...
      A quell'epoca ero senza lavoro e senza soldi...vivevo con lavoretti saltuari nello stile di WILLARD...feci i debiti, che contavo di ripagare col primo lavoro ed andai a Milano. Alla reception il portiere non mi fece passare...non avevo un "INVITO UFFICIALE", chiesi se potessi parlare per telefono con l'art director, mi rispose che non era possibile disturbarlo...cercai il numero telefonico delle edizioni Paoline, ma l'art director si fece negare...mi appostai per ore all'uscita, sperando di vederlo andar via...ma la polizia mi consigliò di tornarmene a casa...
      Il debito con quella ragazza lo saldai anni dopo(non volle essere risarcita...sapendo che non potevo) quando disegnatore affermato la ripagai con una decina di miei originali,anche a colori...era il minimo, dato che aveva creduto in me...
      L'art director lo incontrai a una cena con Bonelli molti anni dopo, e in presenza di tutti gli chiesi spiegazioni...

      Elimina
  5. @Luciano.Spero tu lo abbia preso a mazzate il tipo.@Pino,alla fine è andata meglio per te non essere stato preso alle Paoline no?

    RispondiElimina
  6. Dici?..all'epoca non avevo un becco di quattrino..campavo con ritratti nelle piazze tipiche di Roma...facendo il madonnaro a Frascati, Albano ecc...cantando e suonando la chitarra a Villa Borghese... quel lavoro mi sarebbe proprio servito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A proposito,hai già fatto il manifesto di Falconara?

      Elimina
    2. Non lo faccio sempre io!...solo quando il disegnatore che avrebbe dovuto farlo da forfait! Quest'anno dovrebbe farlo il GRANDE MARCO BIANCHINI!!!!!!

      Elimina
    3. Peccato(anche se sono sicuro che Bianchini farà un ottimo lavoro).

      Elimina
    4. Oltre ad essere un grande artista è anche un Grande Amico mio!

      Elimina
    5. Quando ti rivedrò sulle testate AureA?

      Elimina
    6. Appena finirò le 12 pagine che conclude la sesta miniserie di Willard: "DIARI:ALIENI"...sono sei mesi che aspetta...

      Elimina
  7. Il post non l'ho aperto solo per commentare il sig. C.B.Cebulski, ma anche tanti atteggiamenti SBAGLIATI di alcuni disegnatori in erba che si atteggiano a LEONARDO DA VINCI...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. verissimo..credo si siano perse parole come umitlà e apprendistato...

      Elimina
    2. Purtroppo molti, non conoscono i propri limiti e mancanze tecniche...

      Elimina
    3. Tu invece potresti alzare un po più la testa e comportarti un pochino da DIVO...Me la firmesti una copia di BULLET &JUSTINE di prossima pubblicazione...maestro?...

      Elimina
    4. Divo? io? ma no :)
      B.&J. te lo firmo volentieri , ma tu sei il Maestro :)

      Elimina
    5. Io spero di poter diventare un artista...e gli artisti non possono essere "MAESTRI"...hanno sempre da imparare...

      Elimina
  8. Bello lo schizzo di Wolverine! ;-D
    Ma quelle intorno sono macchie di sugo o di sangue?

    Comunque sia più che Leonardo il tuo mi sembra il Cagliostro di Spawn pettinato meglio e più gioviale.

    Eeehh tutti vogliono essere Leonardo Da Vinci ma nessuno che si accontenti di fare l'Andrea Del Verrocchio della situazione...

    RispondiElimina
  9. Avevo scritto un messaggio lunghissimo... e si è cancellato!
    Ora sintetizzo: Secondo me si arriva inesperti di tutto, ormai adulti, a cercare di ottenere un posto che ormai ci si sente nell'età giusta per ambire.
    Pino non è colpa dei talent scout se sei una persona gentile e disponibile, grazie per la prima regola, chissà quanti muri in faccia mi ha risparmiato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una volta nel fumetto arrivavano i pittori falliti che si vergognavano di dire che facevano fumetto...poi ci sono arrivati gli amanti, come me...desiderosi d'imparare dai "VERI MAESTRI"(non io...io non lo sono!), poi i geni incompresi...ora la maggior parte dei disegnatori di fumetto a spasso sono geni incompresi...se fossero un tantinello umili, capirebbero che hanno ancora molto da imparare...Nessuno sbatte la porta in faccia al talento.

      Elimina